PNL definizione

marzo 10th, 2014 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica | Psicologia del Lavoro

Che cos’è la PNL?

PNL (Programmazione neurolinguistica) definizione e significato

Roberto Desiderio

 

pnlÈ difficile dare una definizione di PNL. Richard Bandler, uno dei fondatori, la definisce come “lo studio della struttura della soggettività”.

Attorno agli anni ’70 Bandler e Grinder iniziarono a studiare il modo di lavorare di alcuni terapeuti eccezionalmente efficaci dal punto di vista comunicativo e dei risultati terapeutici e notarono che le strategie che utilizzavano e i modelli di linguaggio verbale e non, avevano alla loro base processi comuni e simili.

I due autori si chiesero, quindi, se:

i processi mentali possono essere ricondotti ad alcune operazioni fondamentali messe in sequenza in vista di un certo risultato?

– se sì, è possibile ricostruire questi “programmi” e addirittura trasferirli da una persona all’altra, da una situazione all’altra?

– e ancora: è possibile intervenire nel “cuore” di questi “programmi” per poterli modificare a vantaggio delle persone?

SI, SI ,SI.

Il nome “Programmazione Neuro-Linguistica” indica l’integrazione di tre differenti campi scientifici.

“Programmazione” fa riferimento al fatto che ogni persona ha i propri programmi di funzionamento, strategie per entrare in contatto con il mondo esterno, che possono essere efficaci o meno.

La componente “neuro” riguarda il sistema nervoso. Questi programmi si basano su processi neurologici e vengono espressi attraverso il linguaggio (verbale, non verbale, paraverbale).

 

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.