7 consigli per scrivere bene la tesi di psicologia

novembre 5th, 2014 | Posted by Igor Vitale in Psicologia Clinica

Leggi i 7 consigli per scrivere correttamente la tua tesi di laurea in psicologia

consulenza-tesi-psicologia

Richiedi oggi stesso aiuto per la tua tesi in psicologia

Spesso gli studenti mi chiedono consigli per scrivere la tesi di laurea, a volte mi chiedono esempi di tesi di laurea, altre volte mi chiedono aiuto sulla parte statistica della tesi. Vediamo in questo articolo 7 consigli e vediamo anche come posso esserti di aiuto nel fare una consulenza tesi in psicologia.

1. Scegli un argomento nuovo

Molti studenti mi chiedono: “come posso scegliere l’argomento?”, “che professore scelgo in base all’argomento?”. Immagina di essere un professore di psicologia e di ascoltare l’ennesima tesi compilativa sui Disturbi dell’Apprendimento da un punto di vista generale o l’ennesima tesi sulla Selezione del Personale. Chiaramente, trattare un argomento classico ha il vantaggio di trovare molto materiale bibliografico, ma ha lo svantaggio di essere un tema:

  • fortemente conosciuto: dunque i professori possono avere più argomentazioni per obiettare e domandare, possono avere punti di vista diversi;
  • poco originale: non ha niente di distintivo, non crea attenzione e interesse

2. Fai la prima mossa

Chiedere la tesi ad un professore è per alcuni studenti un momento ansiogeno e, come tutti i momenti ansiogeni, tende ad essere rimandato costantemente. Ciò porta ad un unico risultato: scegliere tra i (pochi) professori ancora disponibili, ragionare in poco tempo, accontentarsi. Molti professori hanno tantissimi impegni di docenza e di ricerca e non hanno la tua tesi di laurea in cima alla lista delle priorità, altri temporeggiano, altri seguono veramente poco i propri studenti, altri ancora scompaiono, altri invece seguono molto bene gli studenti. Per questo hai un solo modo per lavorare correttamente nei tempi, chiedere la tesi molto tempo prima.

3. Conoscere l’inglese

Conoscere l’inglese è fondamentale per fare un buon lavoro. Tutta la letteratura scientifica che conta è in inglese. Aspettare che gli articoli più recenti siano stati trattati da qualcuno in italiano significa avere un aggiornamento vecchio di 5-10 anni. Occorre imparare l’inglese, non solo per scrivere bene la tesi in psicologia, ma per la futura professione, che richiede costante aggiornamento e preparazione. Se per questa volta però non riesci ad avere un livello di preparazione sufficiente per gestire la grande bibliografia in inglese che il professore ti ha assegnato, contattaci, ti aiuteremo a gestire, riassumere e commentare da un punto di vista metodologico i tuoi articoli in inglese.

4. Attenzione alla grammatica

Ecco una serie di motivi per cui è importante fare attenzione alla grammatica:

  • posso assicurarti di aver ricevuto tesi con errori del calibro di “xkè” o “cmq” (consiglio di non usare queste parole neanche nelle bozze, in quanto a volte dimentichiamo o non leggiamo bene gli errori)
  • correggere centinaia di pagine è un processo lungo e faticoso
  • il cervello corregge automaticamente gli errori
  • il contenuto è importantissimo, ma a volte un errore di grammatica tende a generare questa credenza in chi legge: “se lo studente non è stato in grado di scrivere correttamente in italiano, figuriamoci se è stato in grado di scrivere un buon contenuto” e chi ha in mente questa credenza tenderà poi a cercare ulteriori conferme, trovandole inevitabilmente (nessuno fa un lavoro perfetto!).

Se non hai il tempo di correggere tutto, contattaci, ti aiuteremo a correggere il tuo lavoro di tesi

5. Conoscere statistica e psicometria

Conoscere statistica e psicometria è un incubo per molti studenti di psicologia, ma è sicuramente un passaggio necessario per chi fa una tesi sperimentale. Conoscere statistica e psicometria ti consente di leggere e riportare correttamente i risultati della ricerca sul tuo argomento.

Se non sai da dove iniziare con il tuo lavoro sperimentale o hai bisogno di leggere correttamente i dati di ricerche, contattaci, ti aiuteremo con la statistica nel tuo lavoro di tesi

6. Stupisci i professori con dati rari e storici, conosciuti da pochi

Se un argomento è molto conosciuto, non può stupire. Ciò che può stupire è sempre qualcosa di inatteso o poco conosciuto. Per questo ti consiglio anche di citare fonti rare, storiche o poco conosciute.

7. Cura la relazione con il professore

E’ importantissimo curare la relazione con il professore, in quanto si tratta della persona responsabile del tuo lavoro, che porta assieme a te il lavoro in commissione. Inoltre, il professore è il principale testimone del tuo lavoro, tenderà lui a proporre un voto e gli altri professori tenderanno a fidarsi. A volte, rovinare la relazione con il professore significa rovinare il risultato finale e ridurre le probabilità che venga proposto un buon voto.

Se hai bisogno di consulenza per la tua tesi di psicologia, contattaci su igor@igorvitale.org – 329 599 75 85

  • consulenza tesi
  • traduzione, riassunto e commento metodologico di ricerche scientifiche
  • scrittura dell’indice
  • analisi dei dati
  • consulenza di psicometria
  • correzione di bozze
  • reperimento di fonti bibliografiche e ricerche

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.