Tic nei bambini: cause e terapia

gennaio 29th, 2015 | Posted by Igor Vitale in Psicologia dello Sviluppo

Il tic è un movimento:

  • improvviso, rapido, brusco;
  • indipendente dalla volontà;
  • stereotipato e ricorrente;
  • finalistico.

Tic-nervosi-nei-bambini-le-cause-alla-base-del-problemaSi tratta di movimenti isolati o che interessano diverse parti del corpo, preceduti da un senso di tensione che si scarica con il tic. Possono essere motori, da quelli semplici come l’ammiccamento, a quelli complessi come gli atti motori che interessano più gruppi muscolari; oppure vocali, dal semplice raschiamento di gola al più complesso che consiste in parole o frasi finalistiche, oscene (coprolalia), ecolalia, ecc.

Il disturbo da tic può essere:

  • transitorio → compare solo in momenti di stress e ansia e scompare spontaneamente;
  • cronico → la condotta motoria ticcosa si stabilizza come risposta utile a scaricare la tensione in situazioni ansiogene.

La sindrome definita Disturbo di Gilles De La Tourette nel DSM-IV è caratterizzata da tic motori e vocali; si manifesta in media intorno ai 7 anni (comunque sempre prima dei 18), spesso dura tutta la vita con fasi di remissione o ricadute, ma il più delle volte i suoi sintomi si attenuano con il progredire dell’età. Spesso è associata ai deficit di attenzione e iperattività o al disturbo ossessivo-compulsivo; la sua genesi è nevrotica o, secondo altre ipotesi, secondaria ad anomalie a livello dei neurotrasmettitori. Valide strategie terapeutiche sono gli psicofarmaci e la psicoterapia.

Vuoi saperne di più? Contattami

consulenzapsicologica

Vuoi scoprire tutti gli articoli per il Benessere del Tuo Bambino?

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.