Come riconoscere il disturbo istrionico: cura e terapia – Psicologo Bologna

disturbo istrionicoQuali sono le caratteristiche del disturbo istrionico?

Un quadro pervasivo di emotività eccessiva e di ricerca di attenzione, che compare entro la prima età adulta ed è presente in una varietà di contesti, come indicato da 5 o più dei seguenti elementi:

  • 1) è a disagio in situazioni nelle quali non è al centro dell’attenzione;
  • 2) l’interazione con gli altri è spesso caratterizzata da comportamento sessualmente seducente o provocante;
  • 3) manifesta un’espressione delle emozioni rapidamente mutevole e superficiale;
  • 4) costantemente utilizza l’aspetto fisico per attirare l’attenzione su di sé;
  • 5) lo stile dell’eloquio è eccessivamente impressionistico e privo di dettagli;
  • 6) mostra drammatizzazione, teatralità ed espressione esagerata delle emozioni;
  • 7) è suggestionabile, cioè, facilmente influenzato dagli altri e dalle circostanze;
  • 8) considera le relazioni più intime di quanto non siano realmente.

Il disturbo istrionico non va confuso con: 

  • Disturbo Borderline con cui ha in comune ricerca di attenzione e manipolazione alla ricerca di attenzione ma non la distruttività, la collera, il senso di vuoto.
  • Con il Disturbo Antisociale condivide l’impulsività, la superficialità, seduttività e manipolazione, ma gli istrionici non hanno comportamenti antisociali.
  • Le persone con Disturbo Narcisistico desiderano attenzione e lodi dagli altri per la loro superiorità, gli istrionici sono pronti ad apparire fragili e dipendenti se questo serve ad attirare l’attenzione.
  • Inoltre occorre escludere modificazioni della personalità dovute a Condizione Medica Generale e a Uso di Sostanze.

Che test si usano per il disturbo Istrionico di Personalità?

Test per il disturbo Istrionico di Personalità:

1) Test di Millon (MCMI-III) per uno screening diagnostico (non per la valutazione della personalità). Esso valuta il modello caratteriologico precedente alla patologia, indipendentemente dal grado della patologia stessa, fornisce moltissime informazioni.

2) MMPI-2 , un test obiettivo ad ampio spettro per valutare le principali caratteristiche strutturali di personalità.

Qual è la terapia per il disturbo istrionico di personalità?

 Dalla letteratura emerge che i tratti, che caratterizzano i disturbi di personalità, sembrano troppo radicati per cambiare completamente, per cui il terapeuta dovrebbe, indipendentemente dall’orientamento teorico e dalle tecniche, più realisticamente,  cercare di  trasformare un disturbo in uno stile, cioè, un problema in una modalità più adattiva.  Sembrano adatte terapie finalizzata ad aiutare il paziente a riconoscere i propri tratti disfunzionali e a modificarli, sia di tipo cognitivo-comportamentale (es. ristrutturazione del pensiero), che psicodinamiche (espressive), o anche terapia di gruppo per far in modo che il soggetto impari a condividere l’attenzione con gli altri.

Questo articolo non sostituisce la consulenza di un medico o di uno psicologo, se hai bisogno di aiuto, contattami: igor@igorvitale.org – 329 599 75 85

 

consulenzapsicologica