Come usare le submodalità in PNL

Cosa sono le submodalità in PNL

Submodalità definizione e significato

Roberto Desiderio

 

submodalitàRiceviamo le informazioni dal mondo esterno attraverso i nostri sensi, utilizzando i sistemi rappresentazionali per elaborarle internamente. Ogni modalità di rappresentazione interna esprime inoltre delle qualità che vengono definite sottomodalità o submodalità.  Esse determinano il tipo di effetto dell’esperienza stessa sul soggetto. Ad esempio, quando ripensiamo ad una esperienza piacevole possiamo intensificare le nostre sensazioni se guardiamo (Vr) ad essa aumentandone la luminosità o la grandezza. Così come possiamo diminuire la sensazione di sgradevolezza diminuendone luminosità e dimensione. La luminosità e la dimensione sono due delle sottomodalità della modalità visiva. La descrizione precisa delle sottomodalità fornisce elementi utili per individuare ciò che può aver influenzato il significato dell’esperienza. Ciò che conta dell’esperienza è come noi l’abbiamo vissuta e come la ricordiamo. L’intensività del significato ha un legame diretto con le submodalità. Ogni persona ha una submodalità critica, che determina più di altre la trasformazione dell’esperienza e del suo significato.

LISTA DELLE SUBMODALITA

Submodalità visive

  • Colore/bianco e nero
  • Luminosità
  • Contrasto
  • Messa a fuoco
  • Aspetto delle superfici
  • Dettagli
  • Formato
  • Distanza
  • Forma
  • Bordo/cornice 11. Collocazione
  • Movimento:
  • all’interno dell’immagine
  • dell’immagine
  • Orientamento
  • Associata/dissociata
  • Prospettiva
  • Proporzione
  • Dimensione
  • Singolare/plurale

Submodalità auditive

  • Localizzazione
  • Intensità
  • Tonalità
  • Melodia
  • Inflessione
  • Volume
  • Tempo
  • Ritmo
  • Durata
  • Mono/stereo

Submodalità cenestesiche

  • Qualità
  • Intensità
  • Localizzazione
  • Movimento
  • Direzione
  • Velocità
  • Durata

DOMANDE PER ESTRARRE LE DISTINZIONI TRA SUBMODALITA’

Sottomodalità visive

  • Colore/bianco e nero: E’ a colori o in bianco e nero?  C’è tutta la gamma dei colori?  I colori sono vivaci  o sbiaditi?
  • Luminosità: Com’è la luminosità?  In quel contesto è ’ più luminoso o più scuro del normale?
  • Contrasto: E’ nitido o sbiadito?
  • Messa a fuoco: L’immagine è a ben a  fuoco o sfocata?
  • Aspetto delle superfici: La superficie dell’immagine è liscia o ruvida?
  • Dettagli: Ci sono dei dettagli in primo piano e sullo sfondo?
  • Formato: Quanto è grande l’immagine?
  • Distanza: Quanto è distante l’immagine?
  • Forma: Che forma ha l’immagine? Quadrata, rettangolare, rotonda?
  • Cornice/bordo: Attorno all’immagine c’è una cornice oppure i bordi sono sfumati? Quanto è alto il bordo? Ha un colore?
  • Collocazione: Dove è collocata l’immagine nello spazio?
  • Movimento:   

all’interno dell’immagine: E’ un film o un’inquadratura fissa? Il movimento è veloce, normale o lento?

dell’immagine: L’immagine è stabile? In quale direzione si muove? A che velocità si muove?

  • Orientamento: L’immagine è inclinata?
  • Associata/dissociata: Ti vedi o vedi l’evento come se ci fossi dentro?
  • Prospettiva: Da quale punto di vista la vedi? (Se dissociata) Ti vedi da davanti o da dietro? Da destra o da sinistra?
  • Proporzioni: Le persone e le cose nell’immagine sono proporzionate tra loro e con te o alcune sono più grandi o più piccole che al naturale?
  • Dimensione: L’immagine è piatta o tridimensionale?L’immagine ti avvolge?
  • Singolare/plurale: C’è una o più immagini? La vedi una dopo l’altra contemporaneamente?

Submodalità auditive

  • Localizzazione: Le senti dall’esterno o dall’interno?  Dove nasce il suono?
  • Intensità: E’alta o bassa?
  • Tonalità: Com’è la tonalità? E’ nasale, piena, ricca, sottile, stridente?
  • Melodia: E’monotona o c’è una gamma melodica?
  • Inflessione: Quali parti sono accentuate?
  • Volume: Quanto è alto?
  • Tempo: E’ veloce o lento?
  • Ritmo: Ha un ritmo o una cadenza?
  • Durata: E’ continuo o intermittente?
  • Mono/stereo: Lo senti da una parte, da entrambe le parti o il suono ti avvolge?

 

Submodalità cenestesiche

  • Qualità: Come descriveresti la sensazione corporea: calda, fredda, rilassata, tesa, legata, diffusa, formicolante?
  • Intensità: Quanto è forte la sensazione?
  • Localizzazione: In che parte del corpo la senti?
  • Movimento: Nella sensazione c’è movimento? Il movimento è continuo o viene a ondate?
  • Direzione: Dove inizia la sensazione? Come si sposta dal luogo di origine al posto in cui l’avverti con maggiore consapevolezza?
  • Velocità: Si tratta di una progressione lenta e costante o si muove di scatto?
  • Durata: E’ continua o intermittente?