fbpx
comunicazione non verbale grattarsi il collo significato

Comunicazione non verbale grattarsi il collo: cosa significa

Cosa significa grattarsi il collo in comunicazione non verbale?

Grattarsi il collo è un segnale piuttosto comune ma dal significato arcaico. E’ un segnale che fa parte del nostro bagaglio primitivo.

Tecnicamente, grattarsi il collo è un segnale difensivo. Ci tocchiamo il collo per difendere implicitamente una parte vulnerabile del corpo, appunto il collo.

Molto della nostra comunicazione non verbale si basa su comportamenti ancestrali. Oggi in davvero poche situazioni abbiamo la necessità di proteggere il collo, perché fortunatamente non incorriamo nella lotta fisica così spesso.

Cosa significa grattarsi il collo

Ci grattiamo il collo quando ci sentiamo minacciati fisicamente e/o psicologicamente

Si tratta di uno dei gesti manipolatori.

Sono in ogni caso segnali di tensione. In sostanza il nostro corpo produce un effettivo prurito fisico quando ci sentiamo minacciati da qualcosa. L’istinto per alleviare questo prurito è quello di accarezzarsi o grattarsi in un punto del volto proprio per ridurre la tensione.

Questo accade perché accarezzandoci il nostro corpo produce endorfine, sostanze legate al piacere.

Quello che pochi sanno è che in base al punto del corpo grattato ci sono significati psicologici differenti. Studia qui di seguito la comunicazione delle mani e tutti i significati

Come osservare la comunicazione non verbale grattarsi il collo

Molto spesso le persone mi chiedono? Ho visto un ragazzo grattarsi il collo, che cosa significa?

Difficile a dirlo veramente. Ma ho una domanda che ti aiuterà a capirlo. Abbiamo già studiato che grattarsi il collo indica:

  • entrare in difensiva
  • sentirsi attaccati
  • percezione di minaccia fisica o psicologica

Ma la vera domanda è sentirsi minacciati da cosa in particolare?

In psicologia non abbiamo ancora inventato un modo per leggere veramente nella mente di qualcuno. Ma posso aiutarti a formulare delle ipotesi.

Quando in particolare la persona ha messo in pratica questo movimento?

Quale era il tema di conversazione quando si è grattato il collo?

Cosa è cambiato nel contesto in quel particolare istante?

Se vuoi capire la comunicazione non verbale devi studiare tantissimo il momento in cui si verificano le variazioni di comportamento. Perché è dal contesto che si capisce cosa significa davvero il movimento grattarsi il collo.

Bene, spero che non ti sia grattato il collo anche tu durante questa lettura (grattarsi il collo è uno dei segnali più contagiosi in assoluto 🙂

E ti invito a leggere il mio corso gratuito sulla comunicazione non verbale dove puoi imparare la materia in modo molto più approfondito. Lascia nome ed email qui sotto

Igor Vitale

Psicologo esperto di comunicazione non verbale (leggi qui chi sono 🙂

​Scarica il ​Libro di Linguaggio del Corpo

 

Scrivi a Igor Vitale