10 Motivi per cui Lombroso aveva (quasi) ragione

ottobre 23rd, 2015 | Posted by Igor Vitale in Criminologia | Psicologia Sociale | Relazioni Interpersonali | Tecniche di Comunicazione

teorie lombrosiane

Mi rendo conto che si tratta di un titolo provocatorio. Cesare Lombroso è stato il teorico di una pseudoscienza che riteneva di poter capire se una persona fosse un criminale o una brava persona studiando le fattezze del volto.

Questo ovviamente non è possibile, ma ciò non significa che l’apparenza estetica del nostro volto non influenzi le interazioni con gli altri.

Certo, non potremo capire la personalità di qualcuno studiando le fattezze del volto, ma il modo in cui mostriamo il volto ed alcune sue fattezze possono andare a produrre impressioni positive o negative (Sutherland, 2015). Considerato il grande scetticismo in questo settore, correderò questo articolo di ricerche scientifiche recenti.

La Facial First Impression

Ti è mai capitato di vedere una foto di qualcuno e di dire la frase “questa mi sembra proprio una brava persona?” o di dire “questa sembra una persona losca?”. Probabilmente si, tutti noi, quando osserviamo la foto di qualcuno osserviamo degli indizi sociali (modo di vestirsi, espressioni facciali, fattori di fisiognomica) che ci fanno formulare delle valutazioni su di essa, delle impressioni.

La ricerca dimostra che le persone deducono, semplicemente osservando una foto, indizi di:

  • Intelligenza
  • Personalità
  • Competenza
  • Leadership
  • Fiducia
  • Estroversione/piacevolezza

Possiamo fidarci del nostro sesto senso?

Non possiamo fidarci del tutto del nostro senso, ovvero, le valutazioni effettuate sulla base del volto hanno spesso bassa accuratezza. Tuttavia, alcuni studi che hanno dimostrato che in alcuni casi le persone tendono ad indovinare correttamente alcune caratteristiche degli altri osservando semplicemente la foto della persona.

  • Quoziente di Intelligenza Maschile. Una ricerca di Kleisner, Chvatalova, Flegr (2014) ha dimostrato, in un campione di 40 soggetti, che esiste una correlazione positiva tra l’impressione facciale di intelligenza e l’intelligenza maschile. Lo stesso tipo di correlazione non è stato riscontrato per il sesso femminile.
  • Personalità. La ricerca dimostra che le persone riescono a capire il livello di estroversione e di coscienziosità osservando il volto, mentre sono completamente inattendibili nell’intuire il livello di stabilità emotiva, apertura mentale ed amichevolezza (Borkenau & Liebler, 1992; Little & Perrett, 2007; Pentonvoak et al., 2010)
  • Fiducia. Le persone non sono in grado di capire se possono dare fiducia basandosi sul volto, ma tendono a farlo, sbagliandosi spesso (Bonnefon, Hopfensitz & De Neys, 2013; Efferson & Vogt, 2013; Rule et al., 2013)
  • Comportamento CriminaleNon esistono ricerche che dimostrano che si possa capire il comportamento criminale osservando la foto del volto di qualcuno (Bonnefon et al., 2013; Efferson & Vogt, 2013; Rule et al., 2013)
  • Orientamento politico e sessuale. In alcuni test controllati è stato dimostrato che le persone sono abbastanza accurate nel valutare l’orientamento politico e sessuale, osservando semplicemente le foto di alcune persone (Rule, Ambady & Hallett, 2009; Rule & Ambady, 2010; Rule et al., 2011)

Se siamo poco accurati nell’osservazione del volto, perché è importante la prima impressione facciale?

Perché le persone prendono delle decisioni sulla base delle valutazioni (spesso inaccurate) formulate sulla base dell’osservazione del volto. La ricerca dimostra che la stessa foto che usi nel profilo Facebook o nel Curriculum Vitae può produrre impressioni positive o negative. Per cui, se vuoi avere un effetto migliore sugli altri, ho preparato per te 16 trucchi per migliorare la prima impressione usando il volto (li trovi qui)

Le persone quindi prendono decisioni importanti osservando le fattezze del volto, ed è per questo che Lombroso aveva (quasi) ragione. Non possiamo capire se una persona è un criminale o meno, ma i volti creano impressioni positive o negative. E le impressioni negative non sono neanche troppo uno scherzo, perché a livello neurofisiologico vanno ad attivare delle aree molto arcaiche del cervello legate all’elaborazione delle emozioni negative (Iidaka, Harada, Sadato, 2010)!

Prendiamo Decisioni Importanti sulla base delle Facce

L’uomo prende decisioni importanti sulla base del volto, e lo fa senza accorgersene, anche se, le valutazioni formulate sul volto sono poco attendibili.

  • Decisioni di voto. Una ricerca ha dimostrato che ci piacciono di più volti fisiognomicamente simili al nostro, esiste una correlazione tra la somiglianza fisica e la decisione di voto;
  • somiglianza politico elettore
  • Decisioni di voto. La fiducia che ispira il volto è linearmente correlata alla probabilità di successo elettorale, lo dimostrano alcune ricerche condotte negli Stati Uniti e nell’America Latina, in queste regioni è stato predetto più volte il candidato eletto facendo valutare a campioni indipendenti la piacevolezza del volto (Lawson et al., 2010, Antonakis & Dalgas, 2009, Mattes & Milazzo, 2014), ma ricordiamolo, non è tecnicamente possibile capire se ci possiamo fidare dell’altro osservando la sua fisiognomica;
  • Decisioni di assunzione e licenziamento. Statisticamente, le persone più attraenti vengono preferite, in quanto, per puro pregiudizio, mediamente i valutatori tendono ad essere influenzati dal livello di bellezza fisica e tenderanno – per errore – a valutare le persone più belle come più intelligenti;
  • Valutazione di Innocenza o Colpevolezza. La ricerca dimostra che le persone con una fisiognomica baby-face (ad es., occhi grandi) tendono ad essere valutati più positivamente in tribunale, e conseguentemente vengono valutati – erroneamente – più innocenti nella maggioranza dei casi  (Zebrowitz & McDonald, 1991);
  • Probabilità di ricevere un prestito. Una ricerca ha dimostrato che il livello di piacevolezza del volto può aumentare le probabilità di ricevere un prestito (Duarte, Siegel & Young, 2012; Yang, 2014).

Quindi, Lombroso non aveva ragione! Non possiamo capire le tendenze criminali di qualcuno osservandone le fattezze del volto, ma le persone traggono indizi sociali dagli aspetti statici del volto e prendono decisioni – anche importanti – sulla base del volto.

Vuoi saperne di più sul linguaggio del corpo? Scarica il Corso Gratuito di Comunicazione Non Verbale, lasciando la mail qui sotto

Comments

Comments

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Responses are currently closed, but you can trackback.

3 Responses