di Anna Del Torto 1.1  Fattori di vulnerabilità: maltrattamento e abuso, traumi e perdite non risolti nel genitore L’incidenza dell’attaccamento disorganizzato nell’infanzia oscilla tra il 18% e l’82% a seconda della presenza e del tipo di fattori di rischio familiare (Cassidy e Shaver, 2008). E’ stato visto che svolgono un ruolo cruciale, come fattore di …
Read more

di Anna Del Torto 1.1  Caratteristiche del genitore D (disorganizzato) Come detto precedentemente, l’attaccamento disorganizzato non è una prerogativa del bambino, ma è un pattern di comportamento che si sviluppa nella relazione bambino-caregiver. Inoltre, abbiamo anche visto come molti dei comportamenti messi in atto da questi bambini indicano chiaramente un sentimento di paura nei confronti …
Read more

di Anna del Torto 1.1 Comportamento disorganizzato/disorientato L’etichetta “attaccamento disorganizzato/disorientato” -attaccamento di tipo D- fu coniata per la prima volta da Main e Solomon (1990) per descrivere tutti quei comportamenti spaventati, strani, disorganizzati che si manifestavano durante la procedura della Strange Situation (Ainsworth M., et al., 1978) e che non rientravano nei tre tipi di …
Read more

di Anna Del Torto Nella costruzione della personalità di ciascun individuo entrano in gioco diversi fattori, tutti di eguale importanza, dal fattore temperamentale, all’ereditarietà, fino ad arrivare al contesto sociale che ci circonda. Questo perché l’individuo è sì unico, e porta con sé la propria specificità e individualità, ma la sua essenza è l’intersoggettività, l’uomo …
Read more

  Le emozioni rivelate Paul Ekman Group a Castel San Pietro Terme (Bologna) 12- 13 Ottobre 2013 – Hotel Castello Paul Ekman è considerato il massimo esperto mondiale in comunicazione non verbale. E’ stato nominato tra i 100 psicologi più influenti della storia ed è stato nominato da Time come uno dei 100 uomini più influenti del …
Read more

Introduzione alla Programmazione Neuro Linguistica Bologna, 6 Luglio 2013 – 10 – 13 / 14,30 – 17,30 La Programmazione Neurolinguistica è definita come “lo studio delle componenti della percezione e del comportamento che rendono possibile la nostra esperienza” (Dilts, et al. 1980). In particolare, “Neuro (derivato dal greco, neuron, nervo) sta a indicare il principio fondamentale …
Read more

di Igor Vitale Il FACS di Paul Ekman (o Facial Action Coding System) tecnica nota al grande pubblico soprattutto per la sua divulgazione nel telefilm “Lie to me” è stata spesso vista come una tecnica esclusivamente applicabile in ambito giuridico-forense, o al massimo per le sue applicazioni in ambito manageriale. In realtà, la ricerca sul …
Read more

di Igor Vitale Il Facial Action Coding System (detto in sigla FACS) è un sistema per classificare i movimenti del volto, così come appaiono nel volto umano. La classificazione dei movimenti muscolari del volto umano nasce da un anatomista svedese: Carl-Herman Hjortsjo. I movimenti muscolari del volto umano, così come li leggiamo ora nel Facial Action Coding …
Read more

Corso di formazione in __ Torino, 11-12 Marzo 2017, 29-30 Aprile 2017 Roma, 8-9 Aprile 2017 Milano, 25-26 Marzo 2017 Padova, 18-19 Marzo 2017 Siracusa, 28-29 Gennaio 2017 Sofia (Bulgaria) – data in corso di definizione Bucarest (Romania) – data in corso di definizione Nizza (Francia) –  Agosto 2017 Alcune passate edizioni Roma, 13-14 Dicembre …
Read more

di Giulia Zucchini L’ansia rappresenta una situazione psicofisica che comporta manifestazioni della sfera psichica e somatica, coinvolgendo complessi meccanismi e diversi circuiti neuronali. Sono state identificate diverse zone implicate nella modulazione dell’ansia, tra cui risultano più importanti il talamo, con funzione di collegamento primario tra i sistemi recettoriali esterocettivi e le aree corticali, per l’elaborazione …
Read more