fbpx

16 Esercizi per Potenziare La Mente

la mente

Novelex: esercitarsi alle novità per potenziare il nostro cervello – Articolo di Paulina Szczepanczyk

È ormai risaputo come ogni nuovo compito stimoli le capacità cerebrali, per cui bisognerebbe mettere alla prova il cervello con qualsiasi esperienza nuova. Il programma Novelex mira a fornire al cervello, giorno per giorno, delle esperienze nuove, uniche e diverse, che dovrebbero essere situazioni inaspettate e non routinarie, che abbinino in vario modo i cinque sensi: la vista, l’udito, il gusto, l’odorato ed il tatto. Si differenzia dagli altri tipi di esercizi cerebrali,come soluzione di puzzle o problemi matematici, in quanto il Novelex utilizza i cinque sensi in modo nuovo, per sviluppare la spinta naturale del cervello a mettere in associazione diversi tipi di informazioni.

Normalmente, gli adulti trascorrono la vita seguendo delle  routine significativamente predefinite: la maggior parte delle loro azioni sono perfettamente prevedibili e senza sorprese; in conseguenza di ciò si avrà un declino della capacità del nostro cervello di fare nuove associazioni.

I comportamenti di routine hanno una natura quasi inconscia e richiedono un’energia mentale minima, per cui il cervello non si esercita molto, lasciando pertanto non adeguatamente utilizzato il potere della corteccia cerebrale di creare nuove associazioni. Il cervello umano ha fame di novità in quanto è stato progettato per rispondere alle nuove informazioni che gli giungono dall’esterno e viene sollecitato dalla presenza di stimoli nuovi ed imprevisti che hanno il potere di “accenderlo”. In risposta alla novità, l’attività corticale cresce in un maggior numero di diverse aree cerebrali: ciò rafforza i collegamenti delle sinapsi,collega tra loro delle aree diverse secondo nuovi schemi e stimola una maggiore produzione di neurotrofine.

Per qualunque programma di esercizi occorre del tempo: perciò si dovrà essere molto motivati per trovare il tempo specifico per seguirne uno. Per fortuna, i programmi di Novelex sono stati studiati in modo tale da poter essere inseriti nella routine giornaliera senza richiedere del tempo extra: sono raccomandati come una scelta di stile di vita, non come un corso intensivo o un rapido adattamento. Semplicemente introducendo dei piccoli cambiamenti nelle abitudini di tutti i giorni si potranno trasformare le routine giornaliere in esercizi di ‘body-building mentale’. Tuttavia, gli esercizi di Novelex non dovranno diventare una questione di routine!

Ma vediamo quali sono alcune di queste tecniche:

  1. Coinvolgere uno o più sensi in un modo nuovo. Normalmente noi usiamo la vista per la maggior parte delle nostre normali attività, per cui, se la vista viene bloccata, saremo obbligati ad usare gli altri sensi. Ad esempio, proviamo a vestirci per andare al lavoro tenendo gli occhi chiusi
  2. Fare il bagno ad occhi chiusi. Tutte le attività collegate alla toilette personale dovrebbero essere svolte ad occhi chiusi: probabilmente, così, le mani noteranno le diverse strutture del corpo, di cui non si era consapevoli in precedenza.
  3. Cercare di usare con maggiore frequenza la mano non dominante. Se si è destrorsi, iniziare ad usare la mano sinistra per la maggior parte delle occupazioni abituali, quali il lavarsi denti, l’abbottonarsi gli abiti, l’aprire la porta, girare gli interruttori. Si potranno fare un sacco di cose usando la mano sinistra e , usandola, si stimolerà l’emisfero destro del cervello, di norma raramente sollecitato.
  4. Se si è abituati ad usare una penna biro, usare una matita o una stilografica. 
  5. Seguire un percorso diverso per recarsi al lavoro, a scuola o all’università. Quando si segue la strada che si fa normalmente il cervello attiva il pilota automatico. Quando si fa qualsiasi cose senza consapevolezza, il cervello non viene stimolato per niente, mentre quando si segue un percorso nuovo tutti i  sensi dovranno essere vigili quando si guida.
  6. Se si vuole leggere velocemente, si raccomanda di leggere in silenzio. Tuttavia, se si vuole stimolare il cervello, la lettura a voce alta sarà di aiuto, ma si potrà anche chiedere a un amico di leggere per noi. Quando si legge a voce alta o si ascolta qualcuno leggere, si usano dei circuiti molto diversi da quelli coinvolti nella lettura silenziosa. L’imaging cerebrale ha mostrato che – quando la stessa parola viene letta, detta o udita – si illuminano tre diverse regioni cerebrali. Ad esempio, l’ascolto di parole attiva due diverse aree della corteccia negli emisferi destro e sinistro, mentre il pronunciare le parole attiverà al corteccia motoria su entrambi gli emisferi ma anche il cervelletto; il  solo guardare le parole attiverà soltanto una zona della corteccia nell’emisfero sinistro.
  7. Se si è meridionali, di tanto in tanto provare dei piatti settentrionali e viceversa.
  8. Si potrà anche modificare l’ordine delle portate, magari iniziando dal dessert: il cervello ce ne sarà grato!
  9. Cercare di identificare i cibi nel piatto, utilizzando soltanto l’odorato.
  10. Se si va a passeggiare la mattina, cercare di cambiare itinerario tutti i giorni; se si cammina in un giardino pubblico, si dovrebbe provare a camminare ad occhi chiusi.
  11. Se si programma una vacanza, cercare di visitare posti nuovi e di interagire con persone nuove.
  12. Scrivere qualcosa di creativo.
  13. Imparare il linguaggio dei segni. Ciò non solo aiuterebbe a comunicare utilmente con persone svantaggiate, ma stimolerebbe il cervello grazie alla nuova forma di comunicazione.
  14. In ufficio o in casa, di tanto in tanto modificare la disposizione dei mobili e dei complementi d’arredo.
  15. Imparare una nuova lingua, acquisire nuove capacità e cercare anche di comprendere il funzionamento di nuovi apparecchi.
  16. Cambiare continuamente le modalità di ciò che si sta facendo.

(Il neuroscienziato, Dr Arnold Scheibel, crede fermamente nella tecnica del Novelex, tanto che, a settant’anni, si è dato alla scultura).

di Paulina Sczepanczyk

Corso Gratuito di Autoipnosi

Scrivi a Igor Vitale