fbpx

Il trauma ha un effetto tossico sul cervello del bambino

Il tipo di attaccamento che il bambino sviluppa, dipende della storia di interazione con il genitore. Temperamento e tratti del genitore hanno un ruolo importante nei suoi comportamenti.

Le caratteristiche possono cambiare nel corso della vita a causa di esperienze associate a nuove relazioni emotive. Cambiamenti in funzione del contesto sociale riflettono la capacità della mente di adattarsi a nuove situazioni. Alcuni tratti sono considerati come elementi della memoria implicita che si riflettono nei processi narrativi dell’individuo che si organizza in maniera caratteristica a partire dalle sue esperienze di attaccamento. Le esperienze influenzano i processi mentali e pongono le basi delle nostre successive interazioni.

Un attaccamento insicuro non porta necessariamente allo sviluppo di disturbi mentali (rischio maggiore di disfunzioni rispetto a sicuro).  Questi dati sottolinenano l’influenza diretta di esperienze di attaccamento precoci sullo sviluppo del cervello ma anche i problemi comportamentali che riemergono in seguito a sospensione di farmaci indicano che questi sono radicati nei circuiti nervosi che controllano le attività fondamentali come il comportamento la regolazione delle emozioni e le relazioni sociali. L’eventuale risposta positiva al farmaco non è sufficiente per considerare una disfunzione come di natura genetica. L e esperienze precoci plasmano la struttura e le funzioni del cervello influenzando le modalità in cui i geni vengono espressi. Le componenti ambientali influenzano le connessioni sinaitiche. Le relazioni di attaccamento sono la fonte principale di relazioni con il mondo. il potenziale genetico viene espresso all’interno di esperienze sociali che esercitano effetti sulle modalità con cui le cellule nervose vengono collegate fra loro e le connessioni umane portano alla creazione di connessioni neuronali.

Eventi traumatici nella prima infanzia hanno effetti tossici sul bambino che portano alla secrezione di particolari ormoni ed in alcuni casi alla morte neuronale. Esiste inoltre la Vulnerabilità per disturbi emotivi, nella quale geni ed esperienza interagiscono nel creare condizioni di rischio per lo sviluppo di patologie. La personalità è il risultato delle interazione tra tratti e esperienze. In presenza di traumi importanti si può avere un danno irreversibile di strutture neurobiologiche cerebrali.

Vuoi sapere davvero tutto per salvaguardare la salute del tuo bambino? Clicca qui

Scrivi a Igor Vitale