Tecniche di Psicologia Cognitivo Comportamentale

cognitivocomportaliTecniche di psicologia cognitivo comportamentale sono:

  • Tecniche cognitivo comportamentali di ristrutturazione cognitiva, che hanno come obiettivo la revisione e la ricostruzione delle convinzioni e delle credenze del paziente riguardanti il suo problema. Fra queste tecniche è possibile distinguere: la ristrutturazione razionale-sistematica, che pone in risalto il ruolo delle convinzioni irrazionali e mira alla loro modificazione; il problem solving, strumento cognitivo finalizzato allo sviluppo di una strategia generale più efficace per far fronte ai problemi (che serve a far capire al paziente che le situazioni difficili possono avere delle soluzioni). La ristrutturazione cognitiva ha cinque fasi. 1. Riconoscere il problema e capire se ci può essere una soluzione; 2. Definire il problema per ridurre l’ansia e l’indecisione; 3. cercare con lo psicologo nuove alternative; 4. scegliere la soluzione; 5. mettere in atto la soluzione e valutare i risultati.
  • Tecniche cognitivo comportamentali di modificazione immaginativa, che riguardano l’addestramento del paziente a interrompere i pensieri ansiogeni per mezzo di un input sensoriale e a sostituirli con pensieri piacevoli.
  • Tecniche cognitivo comportamentali di Modellamento (modeling), che si basano sul principio che il comportamento sia modificabile, non solo tramite l’esperienza diretta del soggetto ma anche osservando le conseguenze di un comportamento messo in atto da un modello. L’apprendimento osservativo funziona in modo simile a quello operante, solo che il soggetto impara senza mettere in atto direttamente un comportamento e senza sperimentare in prima persona le conseguenze.
  • Tecniche cognitivo comportamentali di Misurazione in scala, consiste nella riduzione delle interpretazioni estreme del soggetto per contrastare il tipico pensiero dicotomico.
  • Tecniche cognitivo comportamentali di Valutazione di costi e benefici, tecniche che hanno lo scopo di modificare convinzioni e comportamenti.
  • Tecniche cognitivo comportamentali di Decastrofizzazione, per rendere il paziente in grado di riconoscere e contrastare la tendenza a prefigurare esclusivamente le conseguenze deleterie delle situazioni.