fbpx

Comunicazione non verbale aptica

L’aptica è quella parte della comunicazione non verbale che fa riferimento al contatto fisico.

Si tratta di un elemento di comunicazione non verbale molto sottovalutato. Si, perché dal contatto fisico non dipendono solo le relazioni, ma addirittura lo sviluppo del cervello.

Aptica e contatto fisico: dipendono dalla cultura, ma ha delle radici neurobiologiche

Se ti stai chiedendo quale sia il significato dell’aptica, del contatto fisico, la risposta immediata è una.

Il contatto fisico è una misura di intimità tra le persone. Più contatto fisico c’è tra le persone, maggiore è l’intimità.

Ma questo è dipendente anche da un fattore culturale. Le culture mediterranee per esempio, in media, usano molto più contatto fisico rispetto alle Nord Europea.

Queste sono le differenze interculturali.

Ma esistono anche differenze interpersonali.

Hai anche tu un amico che mentre parla ti tocca in maniera intermittente sulla spalla finché non termina il suo turno di conversazione?

E’ un classico, inizi a focalizzarti sul contatto fisico e dimentichi di quello che sta dicendo.

E cosa rispondergli.

Ma in ogni caso questo dimostra che le persone sono molto diverse nel livello di contatto fisico che esercitano.

Aptica e comunicazione non verbale sono indicatori di intimità tra persone

L’intimità tra persone può essere misurata da diversi fattori, che in realtà dipendono in gran parte dalla cultura. Ho messo dei link in modo tale che tu possa approfondire negli articoli dedicati tutti i punti più importanti

Ho preparato un corso gratuito di comunicazione non verbale dove puoi apprendere tutto. Inserisci nome ed email qui sotto per accedere.

​Scopri chi mente con la comunicazione non verbale

La quantità di contatto fisico che accettiamo è molto variabile

Il contatto fisico è una variabile importantissima ed è regolata dall’aptica.

Ma le persone sono diverse anche nella quantità di contatto fisico che possono accettare. Per alcuni anche dare una stretta di mano può essere stressante.

Ma per tutti coloro che generalmente accettano facilmente il contatto fisico, il livello di gradimento dipende da due fattori:

  • quanto ci è simpatica la persona
  • l’area del corpo in cui avviene il contatto fisico

Esistono ovviamente delle zone tabù, che non sono quelle erogene. Ma anche tante altre aree private come la pancia, la nuca.

comunicazione non verbale aptica

In questa immagine possiamo vedere come il contatto fisico possa produrre emozioni negative nel nostro interlocutore.

Il contatto fisico è anche un’indicatore di dominio

L’aptica indica anche le relazioni di dominanza. Le persone che si permettono di toccare molto gli altri vengono percepite come più dominanti. Specialmente quando lo fanno senza permesso esplicito. In fondo è una confidenza che si prendono.

Chi usa molto contatto fisico è percepito come dominante. Questo accade specialmente quando il contatto fisico è esercitato dall’alto verso il basso (ad es., mano sulla spalla, mano sulla nuca).

Se vuoi esercitare controllo su una conversazione ti consiglio di usare una quantità moderata di contatto fisico. Insomma, regola la tua aptica 🙂

  • Un’area che di solito non infastidisce nessuno è compresa tra la spalla ed il gomito. Avvicinarsi troppo alle mani – se non formalmente richiesto dalla stretta di mano – è in genere considerato troppo intimo nelle relazioni professionali

Il contatto fisico (aptica) è correlato alla persuasione di un messaggio

Esistono studi che correlano l’aptica alla persuasività di un messaggio. E’ dimostrato che in linea generale il contatto fisico aumenta la persuasività di un messaggio.

Ci sono vari studi del passato che misurano la persuasività di un messaggio.

Uno di questi dimostra per esempio, che i camerieri che lasciano il resto sulla mano, ottengono in media una mancia maggiore.

Questo accade perché così facendo variano l’aptica, aumentando il contatto fisico.

Un altro studio dimostra invece che i passanti che chiedono una moneta da usare per una telefonata nelle cabine telefoniche, ne ottengono di più se usano il contatto fisico.

Immagina quanto è antico questo studio, ha le cabine telefoniche :)))

comunicazione non verbale ricerche contatto fisicoE questo studio dimostra tante altre cose ancora, perchè ha voluto misurare quali aree del corpo sono più persuasive di tutte.

E ha dimostrato che l’area del corpo che motiva alla persuasione più di tutte è il tocco del gomito.

Beh, quando stringi la mano a qualcuno, usa la mano sinistra per toccare il gomito e vedrai aumentare l’efficacia del tuo messaggio probabilmente 🙂

Spero che questo articolo sia stato di tuo gradimento.

Se vuoi diventare un professionista del settore, dai un occhio al programma specialistico di comunicazione non verbale

Corso Comunicazione non verbale

La comunicazione non verbale aptica è alla base dello sviluppo del neonato

Il contatto fisico ha un ruolo importantissimo sin dalla nascita. La nascita è considerata da alcuni proprio come un trauma per il distacco dalla madre.

Questo accade perché il neonato ha uno stato di fusione con la madre.

Solo gradualmente impara a separarsi, a considerarsi di fatto un soggetto a parte.

Pochi sanno però che il contatto fisico contribuisce allo sviluppo sano del cervello.

Inoltre, alcuni studi dimostrano che le carezze in età infantile, hanno un ruolo protettivo del DNA 🙂

Insomma, le carezze sono una grande terapia per lo sviluppo della mente del vostro bambino e sono gratuite.

Scrivi a Igor Vitale