La personalità secondo Carl Rogers, Abraham Maslow e le teorie umanistiche

Articolo di Susy D’Onofrio

Le teorie umanistiche si fondano sui principi di fenomenologia, olismo e autorealizzazione. Le persone non reagiscono semplicemente alla realtà che lo circonda, bensì all’interpretazione che danno di essa. Secondo i teorici umanisti, la personalità di un individuo è un’entità integrata che si muove nel mondo spinta al raggiungimento di obiettivi validi per la persona nella sua totalità. Infine, «lo scopo ultimo, olistico, degli individui, è l’autorealizzazione, ovvero diventare quello che potenzialmente sono in grado di diventare». (Gray 1997, 711)

Tra i vari esponenti di tale filone troviamo Carl Rogers e Abraham Maslow. Secondo la teoria del Sé, sviluppata da Rogers, l’individuo realizza le proprie potenzialità grazie a una forza direzionata propria di ciascuno.

La «tendenza attualizzante», di cui l’organismo è portatore, (…) imprime selettivamente una direzione costruttiva allo sviluppo, verso la differenziazione, l’integrazione, l’espansione, l’arricchimento, la piena realizzazione degli aspetti sani e creativi (Caprara 1999, 289)

Quindi il bambino sa cosa sia buono per lui, in maniera del tutto autonoma, e tende a realizzarlo. I condizionamenti provenienti dall’ambiente potrebbero arrecare discrepanze tra il Sé (frutto della percezione di sé e dell’ambiente) e la tendenza attualizzante. «Quando sentono di non essere se stesse, le persone sperimentano un’incongruenza (una discrepanza) tra il concetto che hanno di sé e i pensieri o i comportamenti del momento presente» (Gray 1997, 713)

Anche Maslow era fermamente convinto che l’autorealizzazione di ciascun individuo trovava la spinta da «una incondizionata fiducia nelle potenzialità della natura umana e di una grande carica di ottimismo» (Caprara 1999, 293). Secondo Maslow la persona necessita del soddisfacimento di cinque tipi di bisogni, ordinati gerarchicamente secondo il principio di priorità biologica:

  • bisogni fisiologici (es. fame e sete);
  • bisogni di sicurezza (es. necessità di protezione e di stabilità);
  • bisogni di appartenenza e di amore (es. bisogno di legami con le persone);
  • bisogni di stima (es. desiderio di autostima e di rispetto altrui);
  • bisogni di autorealizzazione (voglia di una completa autoespressione e creatività
Corsi Gratis in Psicologia