fbpx
disabilità

Missione compiuta in Turchia! 690 persone con disabilità scoprono il loro talento

Siamo sempre più convinti che questo periodo di quarantena da Covid-19 debba portare l’attenzione di psicologi ed altri specialisti a tutelare le persone più a rischio.

Fortunatamente, buona parte della popolazione ha resilienza sufficiente per poter gestire la quarantena senza avere impatti particolarmente negativi sulla propria salute psicologica.

L’esecuzione dei protocolli suggeriti, il mantenimento del contatto sociale e  dedicarsi ad attività per lo sviluppo delle proprie attività ha addirittura aiutato buona parte della popolazione a sviluppare la propria capacità di gestire lo stress e a conoscersi meglio.

Questo è rivelato da un’indagine su 808 persone che abbiamo condotto il 21 aprile 2020 e ci lascia pensare a dei risultati relativamente positivi. Leggi i dati completi dell’indagine qui.

Non dobbiamo però dimenticare che esistono fasce della popolazione più a rischio, incluse le persone con disabilità. Il supporto verso di loro può essere compromesso dalla quarantena e sono necessari protocolli ulteriori.

Sono diversi gli enti che hanno lavorato in questo senso per garantire il supporto ai bambini con disabilità, tra cui la Direzione Scolastica di Lezhe

Abbiamo costruito un test psicometrico per aiutare le persone con disabilità a migliorare i propri talenti

Noi abbiamo iniziato a lavorarci dal 2018 assieme al Centro di Formazione del Ministero dell’Istruzione, provincia di Edirne (Turchia) ed un gruppo di partner da tutta Europa (Arda – Germania, Syllogos – Germania, Psihoforworld – Romania e IIAPHS – Italia).

I ragazzi con disabilità sono spesso dimenticati ed le regolamentazioni a supporto spesso si focalizzano sul minimo indispensabile, sul soddisfacimento di alcuni criteri di base.

Eppure le esigenze sono moltissime, non solo per i ragazzi con disabilità, ma anche per i propri genitori.

Pochi sono gli interventi che si focalizzano sulla qualità della vita.

Abbiamo dunque raggiunto Edirne, città Turca ai confini della Bulgaria dove siamo stati accolti dalla squadra del Centro di Formazione e Sviluppo del Ministero dell’Istruzione. Abbiamo avuto l’occasione di visitare la sede provinciale del Ministero dell’Istruzione Turco.

Un test per la valutazione dei talenti delle persone con disabilità

Psicologi, insegnanti, assistenti e tutto lo staff può aiutare le persone con disabilità a migliorare ciò che fanno ogni giorno. L’obiettivo del progetto “Discover your Talents: remove ‘dis’ in your ability” era quello di sviluppare un test psicologico per identificare i talenti di persone con disabilità.

Essere in grado di comprendere i loro talenti e svilupparli con corsi adeguati, permette alle persone con disabilità di migliorare la qualità della vita.

Un conto però è dirlo, un altro è dimostrarlo con i fatti ed i dati.

La nostra collaborazione ha dunque prodotto nel tempo, grazie alla Commissione Europea sotto l’Agenzia Turca Erasmus+, un test psicologico per la valutazione dei talenti di persone con disabilità.

La struttura del test per misurare abilità e talenti di persone con disabilità

Era oggettivamente una sfida, costruire un unico strumento, adattabile per diversi tipi di disabilità e programmare corsi dedicati che non dimostrassero solo un miglioramento delle abilità, ma anche una maggiore qualità della vita non è facile.

I ragazzi con disabilità infatti spesso:

  • non dispongono di attività adeguate per una loro inclusione (corsi troppo difficili, non adattabili)
  • mancano strumenti di orientamento per le loro attività
  • non dispongono talvolta di professionisti che si dedicano all’identificazione e sviluppo dei talenti

La squadra di “Discover Your Talents: remove ‘dis’ in your ability ha dunque prodotto un test psicometrico per la valutazione dei talenti di persone con disabilità, così costituito:

  • 15 scale che valutano abilità straordinarie in diverse aree (Sport, Letteratura, Giardinaggio, Poesia, Ballo, Teatro etc.)
  • 1 scala di soddisfazione per la vita

Ogni scala per la valutazione dei talenti contiene

  • domande relative ad abilità critiche necessarie per condurre l’attività descritta
  • item di interesse che misurano se la persona vuole partecipare alle attività descritte

Queste domande preliminari permettono di velocizzare di molto la somministrazione del test (12-14 item per scala) in quanto fungono da criterio di inclusione.

Le persone che non dimostrino almeno di avere tutte le abilità critiche per condurre attività collegate al talento e che non rispondano positivamente almeno ad un item di interesse sono esclusi dal test di abilità.

La validazione del test sui talenti di persone con disabilità

Per validare questo test abbiamo deciso di applicare più procedure.

La prima è la misurazione dell’attendibilità mediante Alpha di Cronbach. Le scale hanno ottenuto un’attendibilità compresa tra .85 e .94.

Il test è stato inoltre tradotto in Inglese, Italiano, Turco, Romeno, Tedesco e Greco. Questo ne permette un’ampia replicabilità dei risultati in diverse nazioni europee.

123 persone con disabilità sul campione complessivo di 690 persone hanno inoltre partecipato ad una sessione test-retest.

Dopo aver identificato il talento in un’area abbiamo orientato i partecipanti a prendere parte a corsi di formazione dedicati allo sviluppo del talento.

A seguito del corso abbiamo misurato le stesse abilità e la soddisfazione per la vita.

Abbiamo riscontrato che in entrambi i casi c’erano miglioramenti significativi.

La dimensione dell’effetto nel miglioramento delle abilità misurata con d di Cohen è pari a .82, quella relativa alla soddisfazione per la vita pari a .80

Scrivi a Igor Vitale