fbpx
revenge porn progetto europeo

Progetto di Psicologia approvato contro il Revenge Porn: Italia presente

Che cos’è il revenge porn

Il revenge porn o pornovendetta è la diffusione non autorizzato di immagini o video sessualmente esplicite della vittima. Il revenge porn è solitamente condotto da ex-partner della vittima e diffusi per vendetta.

La grandissima diffusione dei mezzi di comunicazione online ha cambiato anche l’esperienza sessuale di giovani ed adulti. E’ oggi pratica comune condividere materiale sessuale ed intimo con il proprio partner e ciò espone al rischio della diffusione di questo materiale a terzi.

Il revenge porn è un reato

La legge italiana punisce il revenge porn come reato. Questa è una novità relativa dal momento che la legge contro il revenge porn è molto recente (legge 69/2019) e prevede:

  • reclusione da 1 a 6 anni
  • multa da 5000 a 15000 euro
  • aumento della pena se persona legata affettivamente (coniuge anche separato o divorziato, partner, ex partner, etc.)
  • la pena è estesa anche a chi dovesse ricevere queste immagini e video e le diffondesse a terzi

L’inclusione del reato di revenge porn nel Codice Penale Italiano ha introdotto finalmente questa categoria, che altrimenti era gestita sotto altri reati. Ma non possiamo pensare che i problemi siano del tutto risolti

Non tutti i paesi europei hanno una legge contro il revenge porn

Abbiamo scritto e vinto un Progetto Europeo contro il Revenge porn proprio perchè la situazione in Europa non è certamente uniforme.

Molti stati non hanno una legge specifica contro il revenge porn.

Questo progetto europeo si chiama “Effective Strategies for Combating Revenge Porn”.

Il progetto europeo di cui siamo esperti ha anche questo ruolo: sensibilizzare i policy makers a produrre regolamenti e leggi adeguati per contrastare questo orrendo crimine.

La salute psicologica della vittima di pornovendetta va tutelata

Tralasciando le differenze tra stati nella lunghezza dei processi, dobbiamo considerare che in ogni caso esistono dei tempi tecnici in cui la diffusione del contenuto sessuale esplicito è online.

  • diffusione del contenuto di natura sessuale
  • denuncia
  • tempi del processo

In questa fase la vittima di revenge porn può sperimentare tutta una serie di problemi psicologici di cui è difficile discutere:

Questi sono strettamente legati al tema dell’identità. E sappiamo oggi quanto sia impattante il tema della comunicazione online. Per questo motivo è importantissimo contattare uno psicologo per ottenere un sostegno valido.

La relativa novità del concetto, però, necessita dello sviluppo di nuove tecniche e protocolli per gestire le difficoltà specifiche delle vittime di pornovendetta. Ed è anche per questo che abbiamo deciso di scrivere un progetto europeo in merito.

Il progetto Europeo contro la Pornovendetta

Siamo molto lieti di annunciare la vittoria del progetto europeo “Effective Strategies for Combating Revenge Porn”.

Questo progetto darà:

  • sostegno alle vittime
  • fornirà spunti utili per sviluppare policy adeguate per contrastare questo crimine nei paesi in cui non esiste il reato di pornovendetta
  • protocolli di sostegno utili ai professionisti per aiutare le vittime di pornovendetta
  • orientamento e conoscenza ai giovani, fascia molto a rischio della popolazione data l’elevata incidenza di diffusione di contenuto intimo tra partner

Il progetto rilascerà numerosi contenuti educativi sulla pornovendetta che potrai scaricare gratuitamente e coinvolge 5 importanti nazioni:

  • Francia
  • Italia
  • Romania
  • Cipro
  • Turchia

Questo significa che i contenuti saranno tradotti in italiano, inglese, greco, romeno, francese e turco. I contenuti saranno liberamente scaricabili.

Il progetto inoltre prevede meeting internazionali in Francia, Romania, Cipro e Turchia.

Sarà fatto un evento finale in Italia sul tema dove potrai accedere gratuitamente.

Se vuoi candidarti come delegato internazionale in quanto esperto del tema, clicca qui. 

Se invece vuoi saperne di più sul progetto, proporre un protocollo di intesa o aiutarci a diffonderlo, clicca qui e scrivimi su Whatsapp così possiamo parlarne direttamente.

A presto

Igor Vitale

 

 

 

Scrivi a Igor Vitale