fbpx
comunicazione non verbale mani

Comunicazione non verbale mani (interpretazione)

Ciao, sono Igor Vitale, psicologo esperto di comunicazione non verbale. In questo articolo di parlo di della comunicazione non verbale delle mani e come si interpretano.

Vediamo adesso il significato psicologico del comportamento delle mani

Prima cosa, interpretare le mani è diverso da interpretare i gesti. Se vuoi scoprire come capire i gesti ti rimando all’articolo dedicato.

Come interpretare la comunicazione non verbale delle mani

Saper leggere le mani è un’arte. Da sempre. In passato (ed anche un po’ oggi) si presumeva che la struttura della mano potesse addirittura prevede il futuro di una persona.

Il modo in cui le mani si muovono ha diversi significati psicologici. In questo articolo li vediamo tutti. Ma prima di iniziare, presta attenzione a questa regola.

Le persone hanno alcune abitudini non verbali comuni. Alcune gesticolano tanto, altre poco. Le abitudini di una persona potrebbero trarti in inganno nella lettura della comunicazione non verbale.

Se vuoi imparare subito, ecco il mio corso gratuito sul tema. Inserisci nome ed email ed accedi ad un’ora di video corso

​Scopri chi mente con la comunicazione non verbale

Mostrare il dorso della mano

Il dorso della mano, ed in generale la parte esterna degli arti, è la parte meno vulnerabile di sé.

Mostriamo il dorso della mano quando siamo dominanti. Siamo sicuri di ciò che diciamo, non siamo impauriti.

La dominanza è correlata alla sicurezza di sé e nei casi estremi alla aggressività.

Questo puoi vederlo chiaramente anche nelle stretta di mano.

Vedi in questa immagine cosa fa Trump. In base alla postura assunta dai due leader politici, una stretta di mano lo avrebbe portato in posizione di svantaggio. Rispetto all’audience Trump avrebbe dovuto mostrare la parte interna del braccio, ovvero quella più vulnerabile.

Per due leader politici per cui è naturale almeno un po’ di sana competizione, questa è una posizione di svantaggio.

Per poter compensare a questa posizione di possibile svantaggio, Trump si aiuta col braccio sinistro, che va a coprire la stretta di mano e a mostrare il dorso.

stretta di mano dominante comunicazione non verbale mani

Mostrare i palmi delle mani: significato psicologico

Come potrai intuire facilmente, mostrare i palmi delle mani implica uno stato di sottomissione.

Mostriamo i palmi delle mani quando siamo in difficoltà o quando abbiamo paura.

Lo facciamo anche quando viviamo uno stato di insicurezza.

Dominanza e sottomissione dovrebbero essere due anime sempre presenti nella comunicazione efficace.

La dominanza in casi estremi si trasforma in aggressività. E questo non è il massimo della vita.

La sottomissione, quando è moderata, diventa disponibilità. E questa è un’indubbia qualità per essere bravi comunicatori.

Per cui vediamo ora il significato della comunicazione non verbale delle mani

  • il dito puntato è un segno di accusa o un gesto indicatore
  • la flessione delle dita anche quando è moderata indica aggressività del soggetto. Se osservi questo segnale in concomitanza di un certo tema, molto probabilmente quella persona ha un pensiero critico rispetto al tema.
  • dita unite è un segnale che può essere  associato a sicurezzae forza delle idee. Lo utilizziamo per rafforzare un concetto quando parliamo in pubblico. Le dita invece separate indicano maggiore rilassamento ma anche approssimazione. Utilizza questo segnale quando vuoi raffrorzare il senso della tua comunicazione

Il segnale delle dita unite è spesso utilizzato da Berlusconi, non solo nella gesticolazione ma anche nel saluto

comunicazione non verbale mani

Se vuoi conoscere davvero tutto sulla comunicazione non verbale, ti consiglio di scaricare il mio libro gratuito sul linguaggio del corpo. Lascia nome ed email qui sotto

​Scarica il ​Libro di Linguaggio del Corpo

 

Scrivi a Igor Vitale