fbpx
disimpegno morale meccanismi albert bandura

Disimpegno morale di Albert Bandura: meccanismi, definizione e significato

Questo articolo spiega i meccanismi sottostanti allo sviluppo del disimpegno morale. Cosa fa si che i bambini sviluppino disimpegno morale? Quali sono le implicazioni nella vita adulta?

A dare per primo la definizione ed il significato di disimpegno morale è stato Albert Bandura e ne trovi gli approfondimenti qui

Che cos’è il disimpegno morale

Quali sono le ricerche scientifiche sul disimpegno morale di Albert Bandura

Il modello evolutivo di disimpegno morale nei suoi meccanismi

Si ipotizza che i bambini impareranno prima il disimpegno morale in casa attraverso le prime esperienze con i genitori, attraverso la cura aggressiva e rigida, e testimoniando il modo in cui i genitori si trattano a vicenda (ad esempio, aggressività tra genitori, aggressività familiare).

Questi primi ambienti familiari possono essere opportunità di apprendimento per il bambino e sono già stati collegati a risultati negativi successivi. È stato dimostrato in molti modi che il comportamento dei genitori è associato al comportamento antisociale (Criss and Shaw 2003; Owens e Shaw 2003) e, più specificamente, il rifiuto della genitorialità è strettamente correlato a problemi di condotta successivi (Shaw et al. 2003).

L’esposizione alla violenza nei bambini facilita il disimpegno morale

Per un bambino, la visione di una scena violenta può addirittura impoverire il sistema immunitario

L’esposizione dei bambini alla violenza tra i genitori è stata anche collegata a molteplici tipi di problemi di adattamento dei bambini, in particolare i sintomi di esternalizzazione (Cummings et al. 1989; Fantuzzo et al. 1991).

In secondo luogo, poiché il bambino cresce e trascorre più tempo al di fuori della casa nel quartiere (ad es. In età scolare) e incontra altri bambini e adulti che dimostrano anche atteggiamenti e comportamenti ostili, il punto di vista emergente del bambino come un luogo pericoloso e indifferente potrebbe essere rafforzato e ulteriormente rafforzato.

È stato dimostrato che gli i quartieri poveri caratterizzati da alti livelli di criminalità ed esposizione a coetanei devianti e adulti sono correlati al comportamento antisociale.

Ad esempio, lo svantaggio del quartiere è stato collegato in molti studi a vari esiti negativi, tra cui problemi comportamentali infantili (vedere Leventhal e Brooks-Gunn 2000).

Il contesto duro e spietato può facilitare i meccanismi del disimpegno morale

Mentre l’esposizione a questi contesti duri e spietati è vista come un importante predittore del disimpegno morale, si ipotizza anche che entro il tardo periodo scolastico, i bambini interiorizzerebbero attribuzioni e atteggiamenti coerenti con il disimpegno morale, assumendo la forma di pregiudizi di attribuzione ostile e alta insensibilità o bassa empatia e prosocialità nei confronti degli altri. Nella maggior parte dei casi, i componenti dei pregiudizi di attribuzione ostili sono stati collegati ai risultati antisociali, in particolare l’aggressività e in particolare l’aggressività reattiva (Crick and Dodge 1994; Dodge et al. 1997; Orbio de Castro et al. 2002).

La mancanza di empatia è correlata al disimpegno morale

Puoi approfondire qui il concetto di empatia e gli esercizi per svilupparla

Esercizi di ascolto e comunicazione empatica

Allo stesso modo, le caratteristiche di

  • insensibilità
  • bassa emotività
  • scarsa empatia

Correlano al disturbo antisociale (vedi Frick and White 2008).

Poiché si dimostra che questi attributi del bambino sono correlati alle attività antisociali attuali e future, possono anche rappresentare predittori del disimpegno morale.

Da una prospettiva teorica, sia il disimpegno morale che l’empatia condividono chiaramente un senso di disimpegno e quindi dovrebbero essere correlati. Tuttavia, possono anche essere trattati come costrutti separati.

Nel caso di bassa empatia, questo disimpegno è diretto verso altri individui con una mancanza di rispetto e cura per il senso di benessere degli altri, mentre nel caso di disimpegno morale, il disimpegno è diretto verso la società e i suoi valori nel suo insieme piuttosto che le preoccupazioni di individui specifici.

L’empatia è un costrutto più specifico della persona e sebbene possa rappresentare una componente del disimpegno morale, è meno focalizzata su un ampio senso di privazione del diritto di proprietà privata.

Inoltre, poiché l’empatia per gli altri è la base per concetti morali più astratti e atteggiamenti più ampi nei confronti della società, è probabile che sia un precursore di atteggiamenti morali successivi, come il disimpegno morale.

 

Disimpegno morale come mediatore tra fattori di rischio precoci e comportamento antisociale

Scopri in dettaglio cosa significa disturbo antisociale

Sulla base dei risultati che hanno collegato questi primi fattori di rischio come:

  • Genitorialità
  • avversità del vicinato

Questo ha sviluppato esiti antisociali successivi possibili sviluppo di disimpegno morale nell’adolescenza.

Il disimpegno morale può servire da mediatore cognitivo tra questi primi fattori di rischio e successivo comportamento antisociale. In linea di massima, esiste un precedente per fattori cognitivi come la SIP.

Per mediare almeno parzialmente le associazioni tra il rischio contestuale precoce e il successivo comportamento antisociale (Dodge et al. 1995; Schultz and Shaw 2003).

La genitorialità negativa può favorire il disimpegno morale nei suoi meccanismi

Inoltre, è stato dimostrato che disimpegno morale ha mediato in parte la relazione tra genitorialità positiva e comportamento delinquente 15 mesi dopo tra i ragazzi di un campione di famiglie afro-americane a basso reddito (Pelton et al. 2004).

Tuttavia, questo studio ha affrontato solo il modo in cui il disimpegno morale potrebbe mediare le associazioni tra genitorialità (ma non altri fattori di rischio) e il successivo comportamento antisociale.

Inoltre, la genitorialità non è stata valutata fino alla mezza infanzia, mentre il disimpegno morale e il comportamento antisociale sono stati misurati contemporaneamente.

Abbiamo testato una serie di modelli di mediazione per esplorare se il disimpegno morale può mediare i collegamenti tra i singoli fattori di rischio valutati nella prima infanzia e successivamente il comportamento antisociale.

 

I predittori del disimpegno morale

 

Un importante studio di Hyde, Shaw e Moilanen (2010) ha seguito 187 svantaggi per i ragazzi in una ricerca longitudinale da 1,5 a 17 anni al fine di determinare le importanti determinanti del disimpegno morale.

Scarica il manuale completo di psicologia scolastica e disimpegno morale meccanismischeda

 

Scrivi a Igor Vitale