fbpx
violenza sistema immunitario bambini

Osservare la violenza distrugge il sistema immunitario dei bambini

Osservare la violenza per i bambini danneggia il sistema immunitario. Questo è stressante quasi quanto subirla per un bambino, in quanto tende ad autocentrarsi.

Gli effetti devastanti della violenza domestica sulle donne sono ben documentati.

Molto meno si sa sull’impatto sui bambini che sono testimoni di violenza per un genitore o un caregiver.

Questi bambini – le vittime dimenticate della violenza domestica – sono al centro di questo rapporto.

I risultati mostrano che i bambini esposti alla violenza domestica possono subire una serie di effetti gravi e duraturi.

I bambini che crescono in un contesto violento hanno maggiori probabilità di essere vittime di abuso.

Coloro che non sono vittime dirette hanno alcuni degli stessi problemi comportamentali e psicologici dei bambini che sono stati maltrattati fisicamente.

I bambini esposti alla violenza domestica possono:

  • avere difficoltà di apprendimento
  • limitate capacità sociali
  • manifestare comportamenti violenti, rischiosi o criminali
  • soffrire di depressione o ansia grave.

I bambini nei primi anni di vita sono particolarmente vulnerabili: gli studi dimostrano che la violenza domestica è più diffusa nelle case con bambini più piccoli rispetto a quelli con bambini più grandi.

Si suppone che l’infanzia sia un momento di innocenza, ma in quartieri svantaggiati o nel centro della città, troppi bambini osservano continuamente comportamenti di violenza. Quando dovrebbero pensare a libri e amici e alla lunga divisione, si fissano sulla paura e sulla morte.

L’esposizione alla morte nei bambini piccoli

Ci sono buone ragioni per preoccuparsi. Uno su tre alunni di prima e seconda elementare a Washington, DC, ha affermato di aver visto un cadavere, secondo un sondaggio pubblicato sulla rivista Developmental and Behavioral Pediatrics.

Indagini in città come Chicago, Detroit e Los Angeles hanno scoperto che da un quarto a metà degli adolescenti e dei pre-adolescenti in quartieri ad alta violenza hanno assistito a:

In un campione di bambini delle scuole elementari di entrambi i quartieri a bassa e alta violenza a Washington, DC, oltre il 75% ha assistito ad aggressioni fisiche.

1 bambino su 10 assiste alla violenza in famiglia

Anche la casa non è un paradiso per molti bambini. Un ampio sondaggio nazionale condotto nel 2009 ha rilevato che circa 1 bambino su 10 aveva assistito a un membro della famiglia che ne attacca un altro.

Alcuni bambini e adolescenti hanno risposte toccanti a questo livello scioccante di esposizione alla violenza. Judy Rollins, un’infermiera e ricercatrice di Georgetown, una volta incontrò un ragazzo in un quartiere pericoloso che riponeva la sua fiducia in una bottiglia di deodorante che teneva sempre a letto perché l’etichetta gli assicurava che era “sicuro al 100%”.

La violenza in casa determina uno stress elevato per il bambino

Le scene violente possono essere inquietanti per chiunque. Per i bambini piccoli, la vista di qualcuno che viene pugnalato, colpito o preso a pugni è particolarmente terrificante, sconcertante e stressante. È il tipo di stress che può sobbollire per anni dopo l’atto. E come una serie di recenti studi chiarisce abbondantemente, è il tipo di stress che può minacciare la salute di un bambino, sia fisicamente che emotivamente. Anche per i bambini che non sentono mai il pugno o vengono colpiti da un proiettili, la violenza può lasciare cicatrici permanenti.

I bambini tendono a credere che il mondo ruoti attorno a loro, se vedono la violenza è come se la subissero

Come riportato nella rivista Pediatric Nursing, i bambini piccoli tendono a credere che il mondo ruoti intorno a loro. Secondo loro, una pugnalata o un colpo che vedono potrebbe essere in qualche modo colpa loro. Potrebbero tendersi di prendersi la colpa se vedono il loro papà picchiare la loro mamma.

I bambini che assistono alla violenza coniugale possono sperimentare una varietà di problemi emotivi e psicologici, tra cui:

La violenza domestica aumenta la probabilità di ansia, depressione e solitudine nei bambini

Che accada a casa o in strada, convivere con la violenza può cambiare la visione della vita di un bambino.

Come riportato in Pedriatic Nursing, i bambini che assistono alla violenza:

  • sia che si tratti di urla da parte di un membro della famiglia
  • di aggressioni fisiche
  • di vedere qualcuno ferito gravemente o ucciso

Spesso si sentono

  • ansiosi
  • depressi
  • soli

Gli adolescenti possono convincersi che non è probabile che raggiungano l’età adulta, una convinzione che può aprire la porta a comportamenti rischiosi o tentativi di suicidio.

Secondo il National Center for Post-Traumatic Stress Disorder, un dipartimento del Dipartimento degli affari dei veterani degli Stati Uniti, anche neonati e bambini piccoli possono essere gravemente traumatizzati da:

  • scene di violenza come guerre di gang, sparatorie
  • violenza sessuale, fisica o abuso emotivo.

La violenza domestica determina uno stress insostenibile nei bambini

A qualsiasi età, la paura porta allo stress. Dopo aver visto un atto violento, un bambino può decidere che il mondo è pericoloso e imprevedibile.

Di conseguenza, il suo corpo e la sua mente potrebbero essere in allerta quando dovrebbe essere rilassato. Poteva guardare i cartoni animati o sdraiarsi nel suo letto e il suo corpo continuerà a pompare ormoni dello stress come adrenalina e cortisolo, sostanze chimiche che innescano il corpo per affrontare il pericolo.

Un po’ di adrenalina fa bene ogni tanto, ma un flusso costante può far sbilanciare il sistema di un bambino. Uno studio su 48 bambini piccoli pubblicato sul Journal of Clinical Child and Adolescent Psychology ha scoperto che i bambini che hanno visto violenza tra i genitori tendono ad avere una frequenza cardiaca superiore alla media, segno che la loro adrenalina è in eccesso.

La violenza domestica aumenta i problemi ad addormentarsi nei bambini piccoli

Lo studio in pediatria sullo sviluppo e sul comportamento ha scoperto che l’esposizione alla violenza aumenta il rischio di problemi del sonno nei bambini di 6- e 7 anni. Ha anche scoperto che i bambini che sono stati ripetutamente esposti ad atti violenti erano particolarmente inclini a mal di testa, che sono anche associati allo stress.

La violenza domestica distrugge il sistema immunitario dei bambini

Ancora un altro studio, pubblicato sul Journal of Pediatrics, ha scoperto che assistere a vari tipi di violenza nella comunità, ovvero:

  • pestaggi
  • inseguimenti
  • spaccio di droga
  • arresti
  • stupri
  • sparatorie

Aumenta il rischio di una vasta gamma di problemi di salute come:

I risultati hanno portato i ricercatori a una conclusione sorprendente: la violenza e lo stress che ne risulta potrebbero in realtà essere la causa principale di molti dei problemi di salute che affliggono i quartieri poveri.

Come aiutare i bambini che osservano la violenza: consigli e suggerimenti

I genitori potrebbero non essere in grado di isolare completamente i propri figli da un mondo violento, ma possono aiutare i bambini ad adattarsi, adattarsi e mantenersi in salute.

Un semplice passo è limitare l’esposizione a violenti programmi televisivi e videogiochi.

Guardare un omicidio in TV non è quasi traumatico come vederne uno per strada, ma vedere migliaia di omicidi virtuali nel tempo può comunque deformare la visione del mondo da parte di un bambino.

Secondo un rapporto dell’American Psychological Association, tale “intrattenimento” ripetuto può aumentare le possibilità che i bambini crescano per diventare adulti aggressivi e persino violenti.

I consigli per i bambini testimoni di violenza del National Institute of Mental Health

Il National Institute of Mental Health offre diversi altri consigli per aiutare i bambini a far fronte alle scene di violenza:

  • Spiega cosa è successo nel modo più chiaro possibile. Questo lo aiuterà a capire che non è da biasimare.
  • Incoraggia tuo figlio a esprimere sentimenti, ma non forzare la conversazione.
  • Fagli sapere che va bene piangere e sentirsi triste o arrabbiato.
  • Non prenderlo in giro o rimproverarlo se regredisce e si comporta come se fosse più piccolo di quanto non sia in realtà.
  • Rassicura il tuo bambino spaventato che lo amerai ti prenderai cura di lui.
  • Se ci sono disturbi del sonno, lascialo dormire con le luci accese o nella tua stanza fino a quando le cose tornano alla normalità.
  • Quando possibile, dagli una possibilità di sentirsi in controllo. Ad esempio, lascia che scelga i propri vestiti o pasti.

 

 

Naturalmente, la cosa migliore che chiunque può fare per un bambino è limitare la violenza che lo circonda, specialmente a casa. I bambini hanno bisogno di un rifugio dal resto del mondo, un posto dove possano sentirsi al sicuro. L’alternativa è inaccettabile: la paura porterà allo stress e lo stress porterà a sconvolgimenti emotivi e malattie fisiche. Alla fine, i bambini esposti alla violenza possono diventare loro stessi violenti, creando potenzialmente una nuova generazione di giovani testimoni. È un ciclo che deve essere fermato – per il bene di questa generazione e di quella successiva.

Leggi il progetto sulla violenza (scheda)

 

Scrivi a Igor Vitale