fbpx
protocolli comunicazione bad news medici

Protocolli medici per la comunicazione di bad news

Protocolli per la comunicazione di bad news

Le operazioni del mondo medico sono fortemente influenzate dalla progettazione, dallo sviluppo e dall’implementazione scientifica di determinati protocolli che regoleranno le azioni di tutti i professionisti e, inoltre, vincoleranno le decisioni politiche che incidono anche su tali decisioni; pertanto, questo è considerato di primaria importanza, al fine di ottenere una comprensione chiara di come i professionisti debbano sviluppare la loro comunicazione.

La definizione di protocollo medico

La definizione di “Protocollo medico” si riferisce a un documento ufficiale che è visto come una serie di linee guida che devono essere seguite in ogni momento e ha un’importanza crescente nel caso di una situazione grave in cui la salute delle persone e della popolazione a rischio.

I protocolli medici sono sviluppati dai professionisti della salute e dovrebbero essere pienamente conformi alle linee guida delle autorità sanitarie nazionali e, più specificamente, a quelle provenienti dai ministeri della salute nazionali. Inoltre, questi ministeri della salute devono sempre seguire le linee guida sviluppate dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), poiché questa organizzazione possiede le competenze adeguate necessarie per sviluppare le giuste azioni che garantiranno l’accesso facile e ininterrotto di tutti i cittadini ai servizi sanitari dei loro paesi, poiché questi sono protetti da una serie di trattati. Lo sviluppo dei protocolli medici si concentra sulla protezione degli operatori sanitari, poiché nella maggior parte dei casi si espongono a rischio (Coiera, 2003).

Comunicazioni diverse per Patologia, Condizioni e Morte

L’uso del concetto di comunicazione, nel modo migliore e più efficiente possibile, passa attraverso diverse fasi, in quanto ciò è necessario per gli operatori sanitari, a causa della necessità di affrontare questioni come:

Le condizioni familiari

che definiscono in larga misura il modo in cui gli operatori sanitari devono contattare le famiglie, poiché possono variare a seconda delle famiglie e delle diverse condizioni di salute. Ciò deve essere chiaramente chiarito in quanto l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS, 2020) presta molta attenzione a ciò e fornisce le linee guida appropriate, come parte di un approccio globale. Inoltre, le condizioni familiari possono variare da un paese all’altro, poiché culture diverse richiedono un approccio diverso e ciò può causare cambiamenti nel modo in cui le autorità nazionali sviluppano i loro protocolli medici.

La comuniaczione delle bad news nella Repubblica di Cipro

A livello pratico, in tali situazioni, il Ministero della Salute della Repubblica di Cipro, ha sviluppato protocolli particolari che coinvolgono professionisti della salute di diverse specializzazioni scientifiche sanitarie, al fine di consentire un approccio più completo, poiché i legami familiari sono ancora così forti come mai prima. Ciò aiuta le famiglie svantaggiate a superare i problemi nella situazione unitaria, e questo ha un risultato eccezionale per le persone bisognose (MoH, 2020).

Le condizioni personali dei pazienti

Durante il processo di comunicazione, ovviamente, in piena collaborazione con le famiglie, sono anche prese in seria considerazione poiché i professionisti della salute sono chiamati a fornire le loro opinioni personali che sono considerate essenziali e che potrebbero dover garantire che il consenso personale sia stato messo in atto. I paesi medici avanzati nell’Unione europea, come quelli nella regione scandinava, sono chiaramente focalizzati sull’identificazione di tali situazioni straordinarie e sviluppano programmi e protocolli medici specifici che si stanno concentrando sul sostegno alle persone bisognose, in base a queste condizioni personali. Tali protocolli si concentrano sulla disponibilità di supporto professionale al fine di rafforzare la salute mentale dei pazienti e aiutarli a superare le situazioni difficili e tornare al loro ambiente di lavoro il più presto possibile.

Gli obiettivi dei protocolli medici per la comunicazione delle bad news

Uno dei compiti principali di questi protocolli è quello di garantire che i pazienti siano nelle condizioni mentali appropriate per ristabilire la loro connessione e relazioni con il loro ambiente di lavoro, qualcosa che può aiutarli ad adattarsi alle mutevoli condizioni. Tali azioni sono considerate pioniere, valutate criticamente dai paesi più avanzati e messe in pratica al fine di garantire il confronto dei problemi, sulla base delle esigenze personali (OCSE, 2013).

Le condizioni culturali

Sono anche considerate un elemento chiave nello sviluppo dei protocolli medici, come in diverse società, diverse norme in termini di religione, etnia e persino genere, negli anni hanno prevalso, portando alla necessità della salute i professionisti devono essere estremamente attenti, in quanto ciò può potenzialmente portare alla controversia e persino alle battaglie legali. Tutti questi sono infatti considerati importanti quanto la complessità delle società a causa della globalizzazione, ha creato nuovi requisiti per le società mediche.

Lo sviluppo dei protocolli medici e dei fattori culturali

Inoltre, il fatto che l’Unione europea sia stata il cuore dell’immigrazione, sta portando alla necessità per i paesi di garantire che l’adattamento di queste persone, in termini di protocolli medici, sia il più agevole possibile.

Le società avanzate come:

  • quelle dell’Unione Europea
  • degli Stati Uniti
  • del Canada
  • dell’Australia

Hanno da tempo identificato la complessità come risultato delle miscele di culture nella struttura della popolazione.

E hanno sviluppato protocolli medici specifici che dovranno affrontare sfide e barriere culturali, con le lingue e le religioni, per essere in prima linea in questa situazione emergente.

Questi protocolli medici si concentrano sulla creazione di un ambiente di lavoro adeguato, attraverso la diversità delle risorse umane (Walker, Hall e Hurst, 1990).

Bibliografia di base per la comunicazione delle bad news

Bad news nei contesti ospedalieri

Come gestire uno stato di crisi d’ansia nella comunicazione di bad news

La gestione degli attacchi di panico nelle bad news

Manuale gratuito completo sulla gestione delle bad news in ospedaleprogetto

 

Scrivi a Igor Vitale