Articolo di Alessandra Serio La resilienza come fattore protettivo nell’insorgenza di psicopatologia Nonostante l’aumento del rischio di disturbi psichiatrici dopo l’esposizione a traumi, molte persone sono in grado di adattarsi con una minima interruzione della vita e altri alla fine si riprendono dopo un periodo sintomatico (Alim, 2009). Negli anni Ottanta Albert Solnit ed Emmy …
Read more

Articolo di Alessandra Serio Nel caso di un abuso extrafamiliare, uno dei fattori protettivi è rappresentato da emozioni negative, tra cui in particolare l’odio verso l’aggressore; quando invece si tratta di abuso intrafamiliare, non c’è difesa, soprattutto se il contesto sociale è collusivo. Infatti, le aggressioni violente, durature ed umilianti perpetrate dai familiari generano sentimenti …
Read more

Articolo di Alessandra Serio Nei pazienti oncologici non è raro riscontrare concomitanti disturbi psicopatologici; Tra i più frequenti si riscontrano: disturbi dell’adattamento, disturbi depressivi, disturbi della sessualità, disturbi psichiatrici su base organica e disturbi psicotici. Il benessere psicologico invece è favorito da alcuni fattori quali: buon adattamento, locus of control interno, autoefficacia elevata e strategie …
Read more

Articolo di Alessandra Serio Il trauma è uno dei fattori che concorrono nel determinare il rischio di una possibile psicopatologia; non ne è pertanto la causa diretta, ed infatti non tutti coloro che hanno sperimentato un trauma da bambini, sviluppano successivamente un disturbo mentale da adulti. Solo il 40-70 % delle persone che soffrono di …
Read more

Articolo di Alessandra Serio Dal momento che la resilienza si configura come capacità dell’individuo di affrontare e superare i traumi, è imprescindibile soffermarsi sul concetto di trauma. Il termine trauma deriva dal greco, e significa “colpo, lesione, ferita sul corpo e/o sull’anima; in psicopatologia, con tale termine si indica una ferita dell’organismo psichico a causa …
Read more

Articolo di Alessandra Serio Al fine di comprendere i meccanismi sottesi alla resilienza, è necessario analizzarne le basi fisiologiche. Per far ciò, occorre fare un passo indietro e soffermarsi sul fattore che, secondo una reazione a catena, innesca la resilienza: lo stress. Le componenti biologiche dello stress sono determinanti per comprendere la neurobiologia della resilienza. …
Read more

Articolo di Alessandra Serio Secondo diverse ricerche condotte sulla resilienza (Meyersburg, Post, 1979) il termine “rischio” indica la probabilità attesa di un cattivo adattamento e, di conseguenza, la resilienza denota la capacità di adattarsi nonostante le condizioni di rischio a cui dover far fronte. In tale concetto rientrano fattori genetici, biologici, psicologici ambientali e socioeconomici, …
Read more

Articolo di Alessandra Serio   I fattori protettivi possono avere un duplice ruolo: di promozione del comportamento positivo, di moderazione o tamponamento dell’effetto dell’esposizione al rischio. E’ bene sottolineare che, alla luce del modello interazionista odierno, i singoli fattori di protezione e di rischio non determinano da soli, direttamente, un’influenza, bensì, concorrono nel determinare la …
Read more

Articolo di Alessandra Serio   Dal momento che la resilienza emerge a fronte dello stress generato da situazioni avverse ed esperienze traumatiche, è utile soffermarci sull’impatto che queste ultime producono sui soggetti, evidenziando il ruolo chiave della vulnerabilità, quale predittore di future psicopatologie. Hans Selye (Selye, 1936) fisiologo austriaco, identifica lo stress come “la risposta …
Read more

Articolo di Alessandra Serio Che cos’è la resilienza? “Quando la vita rovescia la nostra barca, alcuni affogano, altri lottano strenuamente per risalirvi sopra. Gli antichi connotavano il gesto di tentare di risalire sulle imbarcazioni rovesciate con il verbo resalio. Forse il nome della qualità di chi non perde mai la speranza e continua a lottare …
Read more